Pharmako/poeia
Il capitolo Salvia divinorum 
di Dale Pendell

(altre informazioni nel sito di Daniel Siebert)




Dale Pendell ha gentilmente acconsentito di condividere con noi questo capitolo; il capitolo Salvia divinorum tratto dal suo libro straordinario: Pharmako/Poeia: Plant Powers, Poisons, and Herbcraft.  Pubblicato da Mercury House, San Francisco, 1995. Per informazioni su come ordinarli, vai QUI

"un poema epico sugli umori delle piante, un astruso trattato alchemico, un gioco di costruzioni ad incastro di narrativa sperimentale, un testo di riferimento sulla natura incontaminata, in peana comico alla coscienza cosmica, un manuale ecologico, un pastiche di erbe essiccate, un'enciclopedia controcultura di antichi fatti e tradizioni."

- Allen Ginsberg

"Dale Pendell riattiva le antiche connessioni tra il poeta bardo e lo sciamano."

- Terence McKenna

_________________________________________________________________________________________________________



Salvia divinorum

Nomi comuni:
Salva dell'oracolo, ska Pastora, hojas de la Pastora, salvia del veggente, la Maria.

La Pianta "Solo Questo". La pianta del "Vuoto" . Specie affini:
Salvia divinorum contiene un diterpene, salvinorin. Si parla di composti simili ritrovati in qualche specie di Coleus, ma non se ne ha ancora alcuna conferma (i rapporti di laboratorio sono per lo più negativi)

Salvia splendens contiene salviarina e splendidina, entrambi diterpeni, e potremmo aspettarci anche di più da altre specie .Non si è registrata attività psicotropica per questi diterpeni, ma il caso è ancora aperto. Salvia sonomensis contiene una sostanza, simile alla canfora, che è leggermente stimolante quando è fumata. Salvia officinalis contiene thujone, che in alcune varietà costituisce più del 50% dell'olio essenziale.

Ma queste piante non hanno molto a che fare con me. Vero.

Tassonomia:
E' una vera salvia, come la salvia da cucina, famiglia della Menta. Ci sono migliaia di specie in questo genere e 500 specie nel sub-genere neotropico Calosphaceae, a cui appartiene la Salvia divinorum. Molte specie temperate di Salvia spp. si sono adattate alle condizioni xeriche (umide) come la salvia "nera"(Salvia mellifera), la salvia "bianca" (Salvia apiana) e la salvia porpora (Salvia leucophylla) del chaparral Californiano. Salvia divinorum è una idrofita.

La Pianta:
Dal fusto squadrato, con margini alati, steli cavi e succulenti, cresce oltre gli otto piedi (più di 2,5 m.) se ha un sostegno. Di solito i getti ricadono al suolo e radicano a contatto del terreno. Rami ausiliari si sviluppano facilmente dei nodi. La pianta fiorisce quando le giornate si accorciano, con lunghi racemi di fiori bianchi, dal calice color lavanda scuro. Io spargo questi i fiori dentro le insalate.

L'Alleata:
Può essere timida. talvolta deve imparare a conoscerti per un po' di tempo, prima di venire fuori a dirti ciao. Ma quando appare, c'è qualcuno di più diretto?

Parti Usate:
Le foglie. Gli steli si possono succhiare.

Come Prenderla: Il Sentiero di Foglie:
Tredici paia di foglie, il cui dorso sia disposto nella medesima direzione, vengono arrotolate in forma di sigaro e mangiate. Questo è il metodo tradizionale, il modo in cui la prendono i Custodi della Pianta, i Mazatechi. Le foglie si usano con lo stesso rituale dei funghi, con candele (messe fuori più tardi), preghiere e canti. La cerimonia si compie di notte, in una stanza buia. Più è buia, meglio è E più è silenziosa, meglio è sia la luce che il rumore portano a far svanire l'esperienza

Non è infrequente per i Mazatechi sciacquarsi la bocca dalle foglie masticate con un sorso di Tequila. Il liquore pulisce il palato e può aiutare l'assorbimento finale.

Rischiara la bocca come un arcobaleno,
E' come un'alba pastello che sorge ad oriente.
Vi sono rigidi tabù da rispettare dopo aver mangiato le foglie sacre, come non avere nessun contatto sessuale. E' anche importante adottare un preciso rituale quando si raccolgono le foglie, e anche purificarsi dopo la cerimonia.

Chimica:
Sconosciuta sino a poco tempo fa, siamo ancora lontani dall'averla compresa. Nel 1982, Alfredo Ortega e i suoi colleghi isolarono un diterpene biciclico, C23 H28O8, da materiale raccolto in Oaxaca e lo chiamarono salvinorin. Un altro gruppo di studiosi, condotto da Leander Valdes presso l'Università del Michigan, indipendentemente isolò lo stesso composto , che chiamarono divinorum. Giacché Ortega pubblicò per primo, il nome salvinorin ebbe precedenza. Nessun autore saggiò salvinorin sugli esseri umani, ma recenti test di Daniel Siebert e altri, me incluso, hanno provato la psicoattività di salvinorin oltre ogni dubbio.

Altri composti delle foglie fresche possono agire sinergicamente, creando lo straordinario e variabile effetto della pianta, forse per inibizione dell'azione litica di qualche enzima o dei succhi digestivi.

La Pianta:

salvia del profeta
salvia verità
salvia sogno
salvia fantasma
salvia lucertola
salvia topo
salvia dai piedi silenziosi
salvia cimbali
salvia montagne russe
salvia razzo
salvia risveglio
salvia come-la-danza
salvia volpe argentata
salvia lampadina spoglia
salvia cascata
Effetti:
E' come uno specchio senza cornice: qualcuno non lo vede per niente, altri lo vedono ma non amano quello che vedono.
E' come le zampe del gatto, morbide zampe di gatto che premono, o come un mucchio di lingue d'uccello che lambiscono la mente. O come dita minuscole, come le dita dell'edera che cerca di scalare un muro. ..
Qualcuno dice che sia una cosa sensuale e tattile. Qualcuno dice che ha a che fare con la temporalità e la dimensionalità come viaggiare nel tempo. Qualcuno dice che riguarda la Rete d'Energia Radicale- Root Energy Network, o che questa sta per diventare una pianta.
"Lingue d'uccello lambiscono la mente." Le abbiamo cronometrate: battono 4 o 5 volte al secondo. Può essere il ritmo theta.
Come viene presa: Il Ponte di Fumo:
Le foglie secche si possono fumare. Una pipa dall'ampio fornello, quale una pipa per il tabacco, va abbastanza bene. Le sigarette arrotolate sono meno soddisfacenti, perché è difficile prendere una profonda boccata di fumo. Tenere il fumo dentro. Da una a tre boccate sono sufficienti.

Cinque o sei piccole boccate non producono lo stesso effetto di un tiro profondo. Questa ragione non è molto chiara. Forse il cervello reagisce a salvinorin in solo una questione di secondi, con difese neurochimiche.

La tecnica migliore è usare la tecnica Val Salva, cominciando con lo svuotare dall'aria i polmoni e poi farvici propagare il fumo finché i polmoni non siano completamente pieni. Poi tenervi dentro il fumo fin che si può Espirare pian piano

L'Alleata: il Ponte di Fumo:
Spesso si ha pochissimo effetto dai primi meetings con le foglie. Il loro potere sembra avviarsi pian piano verso un climax nelle successive ingestioni. Diaz fu il primo a documentare questo fenomeno. Egli bevve il succo delle foglie fresche per 6 volte e si rese conto di una "accresciuta consapevolezza del potere della pianta" da una volta all'altra.

Al contrario, talvolta l'alleato sconvolge e sbriciola una persona senza preavviso, alla prima visita. E un po' di gente sembra completamente immune in permanenza.

Effetti: il Ponte di Fumo:

Per diverse settimane, tutto attorno a me diventava gradualmente più intelligente.
Farmacologia:
Completamente sconosciuta. Salvia divinorum rappresenta una classe interamente nuova di enteogeni. Uno screening finalizzato per recettori Novascreen, sponsorizzato da David Nichols, non scoprì nessuna obbligatoria inibizione per i 40 campioni di composti testati, che comprendevano i recettori maggiormente conosciuti .

Salvia divinorum non contiene alcaloidi. Negli screening per testare la psicoattività delle piante, quelle che non contengono alcaloidi sono gettate via di routine. Chiaramente quest'approccio è troppo rozzo.

Causa la quantità di materiale che bisogna ingerire perché la salvia del veggente sia pienamente attiva, mi parve, in un momento di lucidità che qualsiasi pianta potesse essere enteogena, se se ne dovessero mangiare 26 foglie intere per volta. E' uno scherzo, ma non puoi rendertene conto finché non provi tu stesso a mangiare veramente la salvia del profeta.

E' amara, fratelli. Effetti, Fisici:
Qualcuno percepisce ipertermia, un riscaldamento del corpo. La nausea è rara, anche se, a causa della quantità delle foglie ingerite, il riflesso d'ingestione diventa molto fastidioso. Inoltre, eccetto che per questa parte, quasi nessuno soffre di stomaco.

La Pianta:

E' più veloce dei funghi, e più antica. Un cultigeno veramente raro, trovato solo in poche località in Oaxaca. Ve ne sono alcune specie nei giardini botanici e in qualche collezione privata, ma la mancanza di diversità genetica è un dato di fatto.

La pianta è messa in pericolo dalle forze della religione imperialistica, da 400 anni e forse più !

Il suo vero nome non può essere pronunciato--
Il suo vero nome si avvicina più a Medusa che a Maria.
    "Vennero con le croci--
    vennero a buttarci fuori,
   dalle nostre capanne, dai nostri giacigli
i soldati che ubbidiscono ai preti."
              en el nombre del Padre
              en el nombre del Hijo
              en el nombre de Espirito Santo
L'Alleata:
La coscienza ha a che fare con la luce e l'energia. E' veramente molto semplice. Né gli animali, né le persone hanno coscienza. Sono le piante hanno coscienza, gli animali la acquistano mangiando le piante . Ci piace andare in giro qualche volta, e vedere nuovi posti
Ci piace qualcuna di queste cose animali, come il fare amicizia
Talvolta siamo curiose
di vedere a cosa assomiglia il programmare computers.
La Pianta:
Questa pianta è il gran segreto della nostra tradizione. Non più segreto! Pochi ne hanno sentito parlare. Ancora di meno sanno a che cosa assomiglia. Di meno ancora hanno incontrato l'alleato in forma di salvia, ma l'alleanza forma già invisibili collegamenti ovunque essa vada, attraverso i continenti o attraverso gli oceani: l'Alleata benedice qualcuno, altri li schiva.

Che proprio una pianta dall'aspetto tanto comune, dalla natura succulenta e senza nessun alcaloide, possa essere così sottile e potente come la salvia del veggente, conduce a porsi domande sulle altre piante verdi - forse ne esistono altre così Sorelle di questa salvia, e stanno solo aspettando che qualcuno presti loro il tempo e l'attenzione che si meritano.

La gente si chiede, "Se è veramente così buona, perché è così oscura, perché così in pochi ne hanno sentito parlare?" La risposta in parte è legata alla storia, in parte alle intenzioni, e in parte - forse - anche all'intrinseca natura degli effetti della pianta.

Prima di tutto, la pianta non è così oscura per il suo popolo. Essi la conoscono e l'amano, oppure la conoscono e non l'amano (qualcuno pensa che la pianta renda indemoniati) La maggior parte della nostra ("nostra " significa cultura letteraria occidentale) attuale conoscenza di Ska Pastora può essere fatta risalire alla visita da Gordon Wasson e Albert Hofmann a Maria Sabina. La maggior parte delle "nostre" piante derivano da questa trasmissione. Diversi particolari del meeting Wasson/Hofmann/Sabina fanno scontare alle piante la loro reputazione che è andata un po' in calando . Per esempio, il principale alleato di Maria Sabina erano i funghi: lei usava le piccole foglie soltanto quando i "bambini (niños)" non erano di stagione. Ma esistono altri curanderos che preferiscono le foglie ai funghi. Don Alejandro dice che prendendo i funghi troppo spesso, loro "ti renderanno pazzo," ma che la Vergine, che parla tramite le foglie, è più gentile.

Secondo, quando Hofmann tornò al suo laboratorio presso i Sandoz Pharmaceuticals in Basilea, aveva portato con sé del succo di foglie di salvia, "preservato in alcool." Quando questo succo , testato in un auto-esperimento , si rivelò ormai inattivo, Hofmann abbandonò intenzione di analizzarlo per stabilirne il principio psicoattivo. Hofmann ne dedusse che lo sconosciuto ingrediente attivo doveva essere instabile. Questa conclusione era incorretta, ma doveva contribuire a rallentare successive ricerche per qualche anno. I miei stessi rapporti sull'efficacia delle foglie secche fumate furono accantonati da un certo numero di miei colleghi .

Per quel che riguarda l'intenzione, per citare Lao Tzu: "Quelli che parlano non sanno, ma coloro che sanno non parlano" La maggior parte del popolo della salvia preferirebbe non vedere la pianta da loro amata sotto il lampo dei riflettori, oppure vederla bandita, né che se ne parli o se ne senta dire a sproposito.

"Questo è 'il furtivo'.
Noi acciuffiamo tutti gli altri,
    ma lui non riusciamo a prenderlo --
era troppo astuto.
Abbiamo cercato questa pianta

per almeno 500 anni."

Infine, penso che un po' dell'oscurità sia intrinseca e che durerà ancora. In quanti vogliono veramente vedere? La maggior parte cerca gli effetti collaterali, e riguardo gli effetti sensuali collaterali le piccole foglie sono proprio delle sorelline per un gigante come Cannabis.

Ma solo perché la pianta non va alle feste, non causa nessun danno, e non se ne fa alcun abuso nei termini classici, ciò non significa che non potrebbe essere perseguitata da coloro che dominano per mezzo del terrore, se loro sapessero della sua esistenza. Per cui, riassumendo, noi ripeteremo le precedenti valutazioni attorno la pianta e concorderemo nel dire che è uno psicotropo minore di ben meritata oscurità.

Ora dì "mamma." Mamma.

L'Alleata:
Questa pianta ha il senso dello humour!!

La Pianta:

salvia giardino verde
   salvia amara amara
salvia compost
   salvia fumo dolce
salvia sponda-del-fiume
   salvia foglia-d'ombra
salvia foglie-crenate
   salvia vieni-da-me
salvia dei desideri
   salvia che sussurra
salvia guaritrice
   salvia fuori di testa
salvia candela-al-vento
   salvia nessuno lo sa
L'Alleata:
Quando sei veramente appeso , quando stai ad un passo dal terrore e dall'autodistruzione, solo allora le foglie diventano più potenti e più precise. E, d'altra parte, per chi non stia cercando qualcosa, per chi cerca solo un divertimento, la pianta non è molto divertente. Al di fuori di una situazione "sacra" la Pastora ha sorprendentemente poco da offrire. Non è una droga da spettacolo. Veramente.

Storia:
Sembra, probabilmente, che ska Pastora una volta fosse molto più diffusa di quanto lo è oggi. I cultigeni generalmente hanno storie lunghe, e Salvia divinorum non dovrebbe fare eccezione. Non è chiaro se il declino della pianta sia iniziato con la Conquista Spagnola o se già allora fosse in declino. Se è così le ragioni furono religiose, politiche o che altro'

Gordon Wasson ipotizzò che la Salvia divinorum fosse il pipiltzintzintli, il "Nobile Principe" menzionato nei codici Aztechi. Un problema per avvalorare concretamente quest'identificazione è che pipilzintzintli sembra avesse varietà maschili e femminili, mentre ska Pastora è botanicamente parlando, perfetta. Gli Aztechi erano esperti botanici e conoscevano la differenza tra fiori maschi e fiori femmine. Ma può anche darsi che le referenze al genere siano state metaforiche, in relazione a proprietà non anatomiche della pianta. C'è qualche riferimento conosciuto a quest'uso del genere, così Wasson potrebbe aver ragione. Sarebbe straordinario se una pianta della statura e della potenza di ska Pastora non fosse ben conosciuta dagli Aztechi.

L'Alleata:

Cercando la sorgente della musa, in qualche freddo canyon,
nel torrente impetuoso, in qualche coppa di sangue, pareti di canyon fatte di
carne, ritmi che pulsano nella notte--
la casa delle foglie, il loro nido che avvolge
l'anima: perfino la coscienza ha bisogno di un'anima. Le piante
hanno coscienza, ma non l'anima, per qualcuna di loro,
    tutto questo non basta.
Come vengono prese: il Sentiero di Foglie:
Sei, dieci o più foglie vanno masticate in un bolo e tenute a contatto delle guance . L'assorbimento avviene tramite la membrana orale. Esperimenti di Siebert (Siebert 1994) con il succo fogliare dimostrano in conclusione che la maggior parte, se non tutto, il potere delle foglie va perduto nello stomaco. Negli sperimenti di Siebert, chi ingoia immediatamente il succo e poi si risciacqua la bocca con acqua non prova nessun effetto enteogeno, mentre i membri del gruppo che teneva semplicemente il succo in bocca, senza ingoiarlo, andavano tutti soggetti ad un forte effetto.

Anch'io preferisco masticare e ingoiare, forse solo per una sensazione di pulizia e tradizione. Masticare con le guance piene mantiene il materiale in movimento e consente a tutte le parti della mucosa di stare costantemente a contatto con la foglia di salvia. Più di una volta ci è parso che fosse il picciolo (o la nervatura ?) questi stramasticati steli che alla fine mandavano tutto di traverso.

Un intrepido ricercatore ha chiamato Salvia divinorum "la pianta psichedelica con il gusto migliore che abbia mai assaggiato." Buona affermazione.

Effetti:
Gli effetti sono diversi, dipendono da quanta pianta si ingerisce, dipendono se incontri l'Alleata sul Sentiero di Foglie o attraversando il Ponte di Fumo. E anche se la pianta ti ha accettato. Il che è una metafora... o no? Quale spiegazione neurochimica si può dare ad una soglia che , una volta varcata, rimane aperta ancora per un anno, senza che intervenga nessun'altra esposizione alla pianta? E poi, le spiegazioni neurochimiche sono anch'esse metaforiche?

La pianta si distilla da sola.
l'alambicco è il tuo corpo
Fumare le foglie secche produce un effetto immediato. L'effetto dell'ingestione di materiale fresco, anche se più lento a salire, da' un'esperienza più profonda e più sostenibile, spesso con visualizzazioni sorprendentemente colorate. Bere il tè fatto con foglie secche può essere riconducibile ad entrambi i casi. (Salvinorin è praticamente insolubile in acqua. Il modo migliore di "ingerire" le foglie secche e quello di farle prima reidratare con un po' di acqua calda, poi di tenerle in bocca allo stesso modo del materiale fresco.)

Nota che mentre il dosaggio per l'ingestione varia dalle 10 alle 30 foglie, la dose necessaria per il fumo è di 1 o 2 foglie.

E' la vicinanza, la vicinanza senza cuciture . . .
talvolta è come se non facesse niente
del tutto, ma quante piante
non fanno nulla con questa chiarezza!
La Pianta:
Si dice che la salvia del veggente possa crescere selvaggia in qualche parte quasi inaccessibile d'Oaxaca, ma non c'è nessuna conferma. Il suo popolo la cresce sotto le piante del caffè o lungo i ruscelli nei burroni. A quel che si dice non la crescono vicino alle loro case. di notte, potrebbe avviluppare la casa . . . La pianta è molto paziente.

L'Alleata:
Lei ha molte epifanie. Non tutte sono timide, e non tutte sono "lei." Una persona incontrò l'Alleata sotto forma di gigante (un gigante immensamente antico che indossava una cintura di teschi umani. Il gigante fissò direttamente negli occhi questa persona . Voleva sapere perché era stato evocato. E non voleva sentire una risposta banale.

La Pianta:

salvia tabella del cronometrista
   salvia disegno cachemire
salvia sorprendente
   salvia nastro di cotone
salvia vortice
   salvia gufo
salvia che-muta-le forme
   salvia pelle che cammina
salvia tu-chi-sei?
   salvia qualcosa-si-sta-muovendo
salvia rimani serio
   salvia guarda-siamo-usciti
salvia a-tuo-agio
   salvia lei sta andando via di casa
salvia metate
Classe:
Existentia.

Ska Pastora non è un allucinogeno. Ciò non significa che non ne condivida alcune caratteristiche. Ma ci sono anche delle differenze. Gli allucinogeni veri agiscono tutti sui recettori 5-HT2. Mentre i recettori della salvia del veggente non sono stati scoperti, l'evidenza sperimentale porta a qualche nuovo recettore o a qualche inondazione olografica della mente. E mentre molti allucinogeni possono aiutare qualcuno a giocare a golf (o, come Dock Ellis ha comprovato, per i lanci di qualche squadra di baseball), una certa mancanza di coordinazione muscolare accompagna l'inebriamento da salvia.

Sul mandala Pharmako/Poeia, ho inserito le piccole foglie nel tracciato tra phantastica e inebriantia, l'ho chiamato existentia . Con existentia, non intendo nulla di Cartesiano, e nemmeno nell'ordine di David Bohm, che implica la separazione-da-se, ma intendo ciò che deriva dall'essenza.

E' una cosa personale. Existenxia.
    se puoi, fermati un attimo e pensaci.
Salvia divinorum è ciò che viene fuori incrociando un enteogeno con un ateo.

Effetti:
Non è come l'essere sballati, è molto di più che l'essere pratici.

Corrispondenze:
 
 
Attività Affari Domestici 
Animali Uroborus
Archetipo Lettore della Fortuna
Forma Artistica Poesia Lirica 
Funzione Corporea Circolazione
Parte del Corpo Bocca
Reame del Buddha Prajna Bhumi
Colore Blu Cobalto
Entità Cosmica Singolarità
Sostegno per Indecisione
Dimensione Frattale
Disciplina Augure
Elemento Roba Mondana
Forma di Energia Mulino a Vento
Forma di Ignoranza Compiacenza
Pietra Tormalina
Geometria Topologia
Divinità La Madre di Dio

La Pianta:
In tutta la nostra Pharmako/Poeia, questa pianta è la perla nascosta. I Poeti, al pari dei commercianti di vino, amano questo genere di sorprese, e le ricercano andando in esplorazione per cercare ancora, oltre i loro fratelli e sorelle meglio conosciuti: un poeta sconosciuto in un vecchio libro screpolato con luce nei suoi versi, un oscuro vino pregiato che mancava ai collezionisti, coperto di polvere ma pieno di sorsate deliziose. Le piccole foglie, nascondendosi nelle montagne, hanno con successo evitato la prima pagina per 4 secoli.

Un saggio Taoista, su un'altra catena montuosa, dopo molti anni di segreti studi alchemici con il suo maestro, sentendosi ormai completamente istruito, discese dalla montagna per muoversi nel mondo. Quando stava per sopraggiungere la sera, si fermò in una locanda. La gente che vi era ospitata si meravigliò della luce che sembrava si librasse da lui - una sorta di bagliore magico . Il saggio s'intristì rendendosi conto che i suoi studi erano compiuti solo per metà e ritornò immediatamente presso il suo maestro.
Visitare le hojas de la Pastora è come visitare un oracolo, e dovrebbero essere avvicinate con la stessa reverenza. Carovane d'oro, sfilano percorrendo il loro cammino
    da Sardi a Delfi.
Perché qualcuno dovrebbe aver voglia di consultare un oracolo? perché qualcuno dovrebbe cercare visioni? O è come parlare con un terapista, con un consigliere--- le foglie sono come un kalyanamitra, l'amico spirituale. possono raccontarti diverse cose. o portarti a mangiare le parole. E' difficile parlare.

Poesis:

Recenti studi di Aaron Reisfield (Reisfield 1993) dimostrano che Salvia divinorum non è completamente auto-sterile, come si pensava: la pianta può produrre semi fertili, sebbene molto di rado. Reisfield non trovò nessuna rilevante differenza nella produzione di semi fertili, comparando i fiori impollinati dallo stesso clone con quelli impollinatisi tra piante raccolte in differenti località Certo, è possibile che vi sia una piccola differenza genetica tra qualche specie di S. divinorum, perfino tra quelle che oggi crescono nelle aree selvagge in Oaxaca.

Le osservazioni di Reisfield suggerivano la forte possibilità che Salvia divinorum fosse un ibrido. I grani di polline di Salvia divinorum hanno perduto vitalità è un'indicazione di geni parentali disarmonici. Ma la bassa vitalità del polline è solo una causa. Perfino tramite ibridazione manuale soltanto il 2-3% dei semi matura. Aggravando ulteriormente il problema della riproduzione, in Mexico la pianta fiorisce solo sporadicamente. Per la fioritura sembra sia necessario più sole che per la crescita vegetativa ottimale, così riescono a fiorire solo le piante che crescono ai margini del loro habitat normale.

La barriera principale per la fertilità secondo Reisfield, compare dopo che il tubo pollinico ha raggiunto l'ovario. Ma egli non riuscì a stabilire se l'infertilità fosse dovuta a una depressione causata dall'ibridazione incrociata, condizione non infrequente tra le piante che hanno una lunga storia di relazioni con gli umani; ibridismo; o qualche effetto di azione ritardata per auto-incompatibilità. Se Salvia divinorum fosse veramente un ibrido, i genitori si sarebbero perduti da lungo tempo in una velenosa preistoria--Reisfield non conosce 2 salvie che poterebbero interagire per fornire le componenti morfologiche de la Maria.

E tu, se vuoi ska Pastora, dovrai fare nello stesso modo di quelli che l'hanno avuta negli ultimi duemila anni: avere una talea da qualcuno che la fa crescere.

Se il tuo getto è già radicato, o se vivi in un clima umido, puoi andare avanti e piantarla direttamente. Piantala all'ombra o dove il sole filtra un poco, le foglie non tollerano la piena luce solare--ho avuto piante che crescevano bene completamente all'ombra. Se vivi in un entroterra arido, dovrai spruzzare le foglie regolarmente o procurarti un impianto umidificatore. Ska Pastora ama il paese delle sequoie, dove c'è ombra e nebbia.

La pianta ti sarà grata se le darai del cibo. Ha bisogno di grandi quantità di acqua, ma stai attento ai marciumi radicali. Le piante deperiscono anche se si limita la crescita delle radici. proteggile dal gelo.

L'Alleata:

Una volta che lo vedi, lo riconosci
Era là tutto il tempo, allora perché è
tutta una cosa
così grande? E perché
cerchiamo di dimenticarcelo?
Corrispondenze:
 
Dea Isis 
Grammatica  Mammifera Presintattica
Età storica  Futuro/Eon 
Immagine  Labirinto, Sala di Specchi 
Panorama  Giardino 
Operatore logico  Identità
Macchina  Batiscafo 
Metallo  Antimonio 
Metafora  Contorni 
Minerale  Turchese 
Strumento musicale  Bull-Roarer 
Mito  Universo parallelo 
Numero  Complesso 
Occupazione  Poeta/Profeta
Reame dell'incorporeo  Chiaroveggenza 
Tavola periodica Col.  Terre rare 
Fase della Materia  Nucleare Condensata 
Filosofo  Anassimandro 
Costante fisica  Struttura eccellente Costante a=2p2/hc 
Pianeta  Luna 
Veleno  Terrore 
Proporzione  Simmetria radiale 
Quark  Nen, il Quantum del Tempo 

 
 
 

Sulla Divinazione:
Ho usato il Ponte di Fumo, facendo le carte. Avevo fumato molte volte, prima, ma questa fu realmente la prima volta che accadeva una cosa simile. Si aprì un abisso. La Storia si apri Manipolando le carte con le mani sembrava facesse aumentare l'effetto. Le carte uscivano perfettamente. Ognuna rivelava dettagli e portava avanti la mia storia con un'unicità da farmi rizzare i capelli. Poi ricordai che Crowley aveva detto che bisognava arrivare a conoscere le carte come persone. Nell'istante in cui lo pensai, lasciai cadere l'ultima carta, lo sfondo di ciascuna divenne un buco nella tavola, sembrava una tomba aperta. Poi le piccole figure sulle carte si mossero un poco. Si muovevano liberamente e cominciarono a galleggiare quasi un pollice sopra la tavola. Stavano tutte in piedi , mi guardavano, aspettando che iniziassi a chiedere loro qualche cosa .

La specie ha il nome giusto.

L'Alleata:
E' anti-fuga, l'opposto di scappare. E'improbabile che diventi popolare. Può essere empatogena, ma è più telepatica che emotiva. Accende l'anima di una persona: noi ascoltiamo/sappiamo quello che loro pensano realmente, quello che vogliono realmente, quello che loro hanno realmente fatto. E'ideale per un lavoro di coppia, per restare in contatto.

Sull'Oscurità
L'alleata ama l'oscurità La Luce può interrompere o addirittura sospendere anche stati molto cosmici e disincarnati , riportando senza scampo il postulante allo stadio mondano. Qualche volta è necessario accendere le luci per stare dietro a qualche cosa o a qualcuno, un bambino forse. Quello che è stupefacente è come lo spazio interdimensionale si riaffermi subito dopo che le luci sono di nuovo spente.

L'essenza del Percorso di Foglie : solo pochi amici che siedono in una stanza scura e forse bevono un poco di birra o tequila.. Qualcuno parla. Forse canta o salmodia. A quante persone quel suono va bene?
Che scherzo! Nessuno si meravigli delle persone che non riescono a fermarsi dal ridere. O forse l'oscurità non deve permettere agli altri di guardare dentro. Può essere sempre stata una pianta da setta, qualche cosa di marginale. La Maria è timida. Lei ha bisogno dell'oscurità per illuminare il Logo. O forse la tradizione notturna deve evitare interazioni con ciò che non ha radice. L'Alleata porterà oltre i piccoli giochi sociali che sostengono la luce del giorno. Vedrai la rigidità ma qualche volta potresti non vedere l'importanza di giocare. Un'insistenza intransigente sull'assoluto potrebbe diventare subito maleducata. Inoltre, di giorno hai un lavoro e hai delle opere da fare. Effetti:
Olografici. Anche una quantità molto piccina di fumo può rivelare il panorama intero. Debolmente, per stare al sicuro, ma del tutto, è proprio lo stesso.

L'Alleato:

Non vi era nessun io, ma non c'era nemmeno nessun non-io. La più Zen di qualsiasi pianta alleata, eccetto il riso.

Effetti:
Barcolli. Traballi. Ma non come l'ubriachezza: la mente è completamente chiara. L'effetto ricorda la kava.

Sui Logotipi:
Il veleno ha registrato la Parola. Parole divenute pietre miliari, una passerella galleggiante che consente di passare oltre i baratri.

Quello che siamo realmente è un tessuto di interconnessioni, la sommatoria di tutte le nostre relazioni, di tutte le persone che conosciamo e quelle che ancora dobbiamo incontrare. Non è che noi siamo nel tessuto, il tessuto quello che siamo. Suoni di vocali cambiano i colori; l'intonazione e il tono alterano la forma dello spazio che include; significati semantici creano la tessitura. Frasi divenute cose palpabili prendono forma visibile e tattile, volano o affondano.

Ma è tutto nell'occhio della mente, non nel bulbo oculare: un sogno lucido interattivo, accessibile alla volontà

Vidi da dove venivano i pensieri, visualmente. Alcuni si stavano appena formando --stavano bollendo in una specie di superficie liquida, alcuni di loro arrivarono e fiorirono, divennero persone e conversazioni. . .
Poesis:
Contrariamente al sapere scritto su Salvia divinorum, le foglie possono essere essiccate. Se coltivi la pianta, puoi avere abbastanza foglie per l'ingestione fresca solamente in estate e in autunno. Ho potato le mie piante nell'inverno--in caso di gelo. Ho avuto poco successo congelando le foglie, o estraendone il succo e gelandolo. Forse potrebbe funzionare. Penso che il succo sia più difficile da usare che le foglie.

Ma puoi asciugare le foglie, che è a cosa più facile da fare. Le foglie essiccate portano il fumo-alleato.

Effetti (rapporto sul campo: un uomo, inventore e pittore):
"C'erano cose che non mi avevi detto. Mi ci volle un po' per imparare come usarlo. Dovetti trovare la dose giusta. Subito me ne stavo prendendo troppo, sei o sette enormi boccate, da riempire i polmoni. Due o tre sono quasi giuste. "

"E' come un pesante zazen, come dopo un lunghissimo periodo di sedute, quello che gli puoi paragonare. Ha cambiato la mia vita, si, ha svoltato la mia vita. Le cose stanno andando realmente bene. "

"E' molto intenso, lo chiamo una balbuzie di realtà o uno strobing di realtà Penso che l'essere stato pilota, e volare in quell'ambiente che non perdona, con solo i due piedi tra le ali, mi abbia aiutato a prepararmi per questo genere d'esplorazione. "

"C'è qualche cosa di molto pagano. Penso che non dovresti dirne niente a nessuno. Il Sesso è fantastico. Sensibilizza la pelle. E fa che ti venga voglia di esplorare. E il sonno e' grande, sto dormendo molto meglio. A. dice che le attenua i crampi mestruali. E anche il carattere."

La Pianta:

salvia in-controllo
salvia fammi-commuovere
salvia serpente-scorticato
salvia oh-così-poco
salvia mi-prendi-in-giro
salvia naso-stretto
salvia muso-di-donnola
salvia striscio-su-di-te
salvia cade-tutto-sopra di-te
salvia amalo
salvia continua-a.crescere
Effetti, (rapporto dal campo: un uomo, poeta e scrittore):
Ehi, all'improvviso quella roba è diventata forte! La usavo per scrivere, ma non posso più fare questo, è troppo forte. Ma mi aiuta per qualcuno dei miei affari: mi dice come trattare coi produttori che devo incontrare il giorno dopo. La fumo con la mia ragazza. Noi la chiamiamo "l'acrobata".

Effetti: (rapporto dal campo, un uomo , scultore):
Avevo sentito che sarebbe stata mite, così ne presi una bella boccata e la tenni nei polmoni, e stavo aspettandomi di doverne prendere molta di più per sentire solo un mite formicolio. Ma, subito, mi sommerse. Era così intenso, così immediato. Avevo visioni di un tunnel, non potevo vedere nient'altro che questo tunnel di fronte a me, come se stessi per svenire. Tutto mi avviluppava. Non mi piacque. Era troppo improvvisa, troppo paurosa. Ricordo di aver pensato che se qualcuno fosse entrato nella stanza non avrei potuto neanche parlare con loro. Non è sottile.

Effetti: (rapporto dal campo, una donna, pittrice e poeta):
"Fumai ogni paio giorni per due mesi. Odio dire questo riguardo ad una pianta, ma sono innamorata di lei. E' straordinaria. Ho dovuto provare sei o sette volte prima che accadesse qualcosa, quasi come se stesse tracciandosi dei sentieri o qualche cosa di simile.

la mia radicazione, la mia radicazione neurale. . . Poi, d'improvviso, una gran botta, e voglio dire grande. Paurosa anche. E' proprio straordinario. E' così presente, in modo così chiaro. La mia vita è cambiata. Si è spostata incredibilmente, e a causa della pianta.

E' così grande quello che è stato, inequivocabile. Non era come uno sballo, è solo Mente E' così onesta! Mi sentivo come reclutata, come se mi fossi arruolata.

heh, heh, heh. . . Ha a che fare con la specificità la differenziazione di forma. Ogni forma è riempita con la sua luminosità di dettaglio. E questo è vero anche emotivamente, nelle mie emozioni. Anche i giorni in mezzo alle volte in cui fumavo sentivo ancora di avere quest'accesso diretto. E' come la sensazione dopo un ritiro in meditazione, la sensazione post - sessione.

Voglio dire, forse sto esagerando su tutto questo. Forse era solo origano, ma lo chiamo "il mio ragazzo".

La Pianta:

salvia verde-paglia
salvia diventare-pulito
salvia un-soffio
salvia pelle-sottile
salvia divenire-interiore
salvia diventa-innamorato
salvia ti-dice-che -ti-ama
salvia non fare-l'asociale
salvia vai-a-lavorare-in-tempo
salvia pelle-di-lucertola
salvia pelle-di-fumo
salvia che-pensa-solo-a-crescere
Effetti:
Ti da' solo quello che sei. Dovunque sarai, questo è quello che si ottiene. Se tu sei nell'oscurità voli attraverso l'oscurità La luce e le facce che vedi sono le facce che porti sempre con te, le facce mentali, accese dal bagliore della mente. Se sei con chi ami, la pianta è un afrodisiaco.

L'Alleato:
Con le foglie non c'è un posto in cui nascondersi. Ecco perché è buona per trovare gli oggetti perduti o per identificare i ladri. E'un veleno che illumina il veleno: usala per trovare dove risiede il dis/agio.

Corrispondenze:
 
Quantum Force Y/Equazione a onda di Schringer
Regno di Piacere Pelle
Evento Rituale Nascita
Pietra Ofiolite
Stagione Samhain 
Senso Sesto
Posizione Sessuale Forbici
Segno Pegaso
Peccato Lussuria
Evento Sociale Esilio
Chiave dei Tarocchi Luna
Tempo del Giorno Mezzanotte
Attrezzo Phurba 
virtù Temperanza
Vocale Alta /u /Gutturale 

L'Alleato (rapporto dal campo, giorno):
Sembrava che diventasse sempre più forte finché lasciavo la cicca da masticare nella guancia. Ne sputai fuori circa un-terzo. Avevo un tempo sorprendente digitando al mio computer: era come la macchina da scrivere dal film "Il Pasto Nudo". M. mi guidò fino alla spiaggia. Mi sentivo abbastanza normale. Più tardi nel pomeriggio decidemmo di andare a un film, alle 5. Avevamo tempo prima del film e andai a zonzo in un negozio di libri usati. Un paio di libri di poesia era in mostra sulla mensola. Raccolta di Tagore. Com'era vuoto! Tutte quelle parole altisonanti ma senza nessuna sostanza. Aveva letto solamente, solamente pensato. Erano tutte bugie! Era così chiaro. Il libro accanto a lui era di di A. E .Housman... Denso, ma legittimo. Era lì. Lei lo dimostrava tramite indizi.

Improvvisamente mi sentii completamente disorientato. Com'ero sciocco a restare in mezzo al pubblico. Come se potessi pensare di maneggiarla andando a vedere un film? La domanda "Quanto sei "fatto"? E'insignificante. Non è lineare. Solamente la soglia era espressiva, e la soglia potrebbe essere così sottile!

Poesis:
Uno degli ingredienti attivi della Salvia divinorum , salvinorin, può essere estratto dalle foglie. Valdes, con il suo gruppo all'Università del Michigan isolò1.2 grammi di salvinorin da 5.35 chilogrammi di foglie fresche che si asciugarono in 674 grammi di polvere macinata. Valdes non documentò con quante foglie aveva iniziato , ma le foglie che io scelgo pesano in media 2.3 grammi fresche, e asciugate sono circa 0.45 grammi. Questo significa tra 1,450 e 2,350 foglie per produrre 1,200 milligrammi di salvinorin, o tra 500 e 800 microgrammi di salvinorin per foglia. Sbriciolo molte foglie nella mia pipa, ma non fumo mai più di un quarto o un terzo del quantitativo, che è circa una foglia essiccata. Così in altri termini, salvinorin è attivo tra i 500 e gli 800 microgrammi, circa venti volte più attivo, per peso, che il DMT (la dimetiltryptamina).

Esperimenti quantitativi da Daniele Siebert, Jonathan Ott, me ed altri, da allora hanno confermato l'aritmetica.

Effetti, Salvinorin:
Esperienza di molte scene d'infanzia. I genitori possono essere rappresentati astrattamente. cambi di scena esageratamente veloci. Rivelazioni ontologiche.

Ho trovato un hardhead al salvinorin. Sotto mio controllo, l'uomo fumò attentamente e nel modo giusto un intero milligrammo di salvinorin, vaporizzato in una pipa di vetro. Dopo alcuni minuti lui scrollò le spalle, si alzò e, tentando di essere gentile, convenne che "forse c'erano dei visuals".

Poesis:
Tutte le informazioni necessarie per isolare salvinorin sono nei testi di Valdes (o, un diverso metodo, nelle carte d'Ortega). Anche se Ortega e Valdes riuscirono ad isolare salvinorin quantitativamente puro e cristallino, basterebbero estrazioni più semplici.

Ma tutto questo pone delle domande. Perché lo si fa? Sulla Crystal Highway l'alleato spesso mostra una faccia più dura, e più terrorizzante, che sul Sentiero o sul Ponte. Molti di quelli che incontrano l'alleato sulla Crystal Highway non desiderano più ripetere l'esperienza. L'alleato è sempre veloce, ma sulla Crystal Highway corre alla velocità della luce. E controllare il dosaggio a livello di microgrammi richiede molta abilità La semplice foglia cruda sembra già cosi squisitamente bilanciata.

La pianta è legale; falla solo crescere. Puoi imparare qualche cosa. E' forte in abbondanza, sia nella sua forma fresca, sia essiccata. E' benevola in quella forma. Quando cominci a trafficare con molecole in microgrammi, con pipe di vetro, con overdose, vai probabilmente incontro a seri problemi di tossicità E le foglie sacre della pastorella sono divenute una merce. E poi ci sono le considerazioni legali.

Il mio consiglio è quello di fare amicizia con la pianta. Se si vuole socializzare, considera il fumo della cannabis; se si vuole andare molto in alto, prova l'ossido nitroso o fuma DMT. Solamente se sei pronto a camminare con un alleato, tenta il Sentiero di Foglie o attraversa il Ponte di Fumo. Solo, non prendertela con me se ti arruolano gli esseri verdi, e sei diventato una pianta travestita con gambe invece di una persona.

Effetti, Salvinorin: La Crystal Road:

Pensavo di aver misurato 600 microgrammi. Più tardi accadde che una non trascurabile quantità di solvente evaporasse nel deposito, e che ciascuna goccia raddoppiasse in potenza.
La goccia veloce. Un trabocchetto. Come sul palco di una forca. Lo spaventoso terrore del vuoto assoluto.
La sua testa si lasciò cadere sulla tavola e le sue braccia penzolarono fuori. Le carte volarono tutte sopra di lui. Cadde giù dalla sedia, vasi e libri e un'altra sedia caddero con lui. Poi il suo corpo si contorse e lo vidi tramutarsi in un orso. Il suo corpo intero divenne teso. Un ringhio gutturale e profondo risuonò dalla sua gola e lui cominciò a parlare in altre lingue. I suoi occhi erano completamente fuori dalle orbite. Niente era immaginario. Vidi la forza: due uomini non potevano tenerlo fermo, come se avesse corso l'amok.
Trance. Possessione. L'altro lato dello sciamanismo, attraverso quell'abisso terrorizzante: il suscitatore di forme. Là vivono pelli-che-camminano e lupi mannari. Pensaci due volte prima di offrire una medicina della luna piena ad un evocatore di forme. La Crystal Road: (rapporto dal campo, un uomo, artista):
Tutti degli universi paralleli erano là. La mia infanzia era la e la morte di mio figlio. Era terrore puro, tutto turbinava attraverso queste interruzioni del tempo, interruzioni che erano fatte di momenti. L'universo intero era sottosopra. Per poter ritornare dovetti ritirarlo indietro attraverso il mio buco del culo.
Dovetti distruggere i mondi in cui non scelsi di esistere. E alcuni di loro tentarono di fermarmi dal farlo, cercarono di chiamarmi e mi dicevano di non farlo, che loro volevano esistere. Noi eravamo nel luogo in cui sei prima di nascere, e nel luogo dove vai dopo che sei morto. Una volta che esci fuori da un tempo, penetri in quello continuo, tutti gli spazi sono connessi.
Che esistessi era la cosa più sorprendente. La cosa intera era un'assurdità ma non potevo tornare indietro, a meno che non l'avessi accettata, tutta. Tutta la pena della mia vita stava aspettando là, la mia morte stava aspettando là, ma era come se dovessi scegliere, ci voleva uno sforzo. Dovevo accettaretutto questo per ritornare in quest'universo particolare.
Poesis:
Ortega produsse un estratto essiccato e macinato di foglie con cloroformio caldo. Isolò salvinorin dal residuo verde rimasto dopo avere evaporato il solvente con la colonna cromatografica. Usò la cromatografia dello strato sottile per esaminare il salvinorin nelle frazioni, e lo trovò nella sesta e settima delle tredici. I piatti di TLC furono sviluppati con il 10 % di acido fosfomolibdico in isopropanolo (acetato/esano dell'etile, 45:55 Rf=0.7). Cristallizza dal metanolo, punto di fusione 238-240°C.

Valdes estrasse con etere. Egli suddivise l'estratto essiccato tra esani e metanolo acqueo al 90 % , salvando i componenti polari nella frazione metanolica.

Un prodotto eccellente che chiamo 4x può essere preparato evaporando un'estrazione etanolica (o metanolica) delle foglie essiccate, e inzuppando il residuo oleoso rimasto dopo l'evaporazione, o dopo avere distillato il solvente, su foglie "pulite" inzuppate attraverso un filtro. Usai una quantità di foglia pulita circa uguale a un terzo del peso originale delle foglie estratte. L'arricchimento 4x è adatto per fumare in pipe piccole.

Ho provato anche il 10x. In questo caso, lava via ,con esani, il composto non-polare dal residuo, più o meno come delineato da Valdes. Controlla i tuoi pesi.

Etnobotanica:
Il Tè fatto con quattro o cinque paia di foglie è medicinale. I Mazatechi usano il tè contro il mal di testa e i reumatismi. Si dice anche che sia buono per l'anemia e i problemi delle funzioni uriche.

La Pianta:
Le foglie della luna. Per nessun'altra pianta la preparazione e le condizioni del terreno sono così cruciali. Ska Pastora è la pianta dei dottori della luna. Potrebbe tipizzare la medicina lunare, tutta da sola, la sua luce è così pallida e bianca. La medicina lunare non serve per evitare il disastro, com'è il caso, qualche volta, quando ci si trova nel genere phantastica, ma per sentire le parole, comprendere la presentazione. "Solo questo" non è proprio la stessa cosa di "come, soltanto questo".

Lei ti porterà a quello che sei e correrà via con questo , più veloce di qualsiasi altra pianta che conosco.
Effetti:
La parola incredibile viene molto usata.

Come va Presa: linea di base:
Cresci abbastanza foglie da averne da undici a ventidue, da trenta a sessanta grammi, per ciascuna persona. E' tradizione averne un fascio in più a portata di mano, da usare come "elevatore" per quelli che desiderano ritornare alla trance dopo il loro viaggio iniziale.

Metti le foglie in modo che i gambi abbiano tutti la medesima faccia nella stessa direzione. Mettile sull'altare. Brucia un piccolo incenso. Fai questo in una stanza comoda, con cuscini, preferibilmente una che può essere completamente oscurata. In città una stuoia su una finestra terrà lontano le luci della strada e così via. Comincia appena fa buio.

A luce di candela, rotola il tuo fascio di foglie in forma di sigaro e mastica finché è andato, o finché non trovi più la tua bocca. O fino a che... Mastica bene. Se non vuoi ingoiare, o non vuoi ingoiarlo tutto, procura un bel piatto per ciascuna persona o metti a disposizione un cesto per ricevere la cicca da masticare esaurita. Ma bisogna masticare la cosa a lungo e bene. Poi spegni la candela. Accettala. Pulisciti il palato con della tequila, o un po' di birra.

I tuoi occhi sono aperti o chiusi? Sei sicuro? Dopo circa quarantacinque minuti, se non hai finto tutte le tue foglie, mangia il resto. O mangia sei o dodici foglie nuove, se sei propenso. Salmodiare e cantare sono adatti, come lo è il tabacco. E' più facile tenere le foglie giù se hai digiunato mezza giornata prima della velada. Mangia dopo: a mezzanotte o nelle vicinanze.

Meglio non guidare, ma, se devi, mai prima di aver mangiato. Vanno bene le zuppe, e la frutta.

Ricorda: i tuoi amici, l'oscurità, l'adunata e il masticare sono parti di un tutto che integra l'intera esperienza, ed è stato così per molti, molti secoli. Gli antenati di due regni ti attendono.

L'Alleato:

Qualche volta salvia bisbiglia, qualche volta grida.
Qualche volta ti dice di cantare, qualche volta
prende la tua voce, cammina via e ti lascia
radicato, senz'occhi, e col genere di voce
che ha una pianta.
La Pianta:
Entusiasmo. Entheos.

La pianta degli dei, portata fra.

La planta de los dioses.
La planta amada de los dioses.
La pianta saggia, la pianta salva
la pianta del Savio. La planta Sabia .
La salvia de las adivinas.
La salvia Sabia.
Noi diamo il benvenuto alla pianta. La planta que salva.
La Salvadora de los sabios.
Noi non siamo differenti dalla pianta.
Siamo noi che dobbiamo salvare gli dei.
Siamo noi che dobbiamo diventare divini. Somos nosotros que debemos que ser adivinos. ___________________________________
diritto d'autore (c) 1995, Dale Pendell
____________Riferimenti.

Blosser, Bret;
1994; Lessons in Mazatec Curanderismo;; mss..

Blosser, Bret;
1988-1993; Personal Communications;;

Epling, Carl, and Carlos D. Jativa-M.;
1962; A New Species of Salvia from Mexico;; Botanical Museum Leaflets 20(7):75-76.

Hofmann, Albert, translated by Jonathan Ott;
1980; LSD: My Problem Child;; McGraw Hill.

Hofmann, Albert;
1990; Ride Through the Sierra Mazateca in Search of the Magic Plant Maria Pastora';;
in The Sacred Mushroom Seeker, Thomas J. Riedlinger, editor,Dioscorides Press.

Montgomery, Rob;
1993; Personal Communications;; .

Nichols, David;
1993-1994; Personal Communications;; .

Nichols, David;
1993; Screening Report; Salvinorin A; Purdue University.

Ortega, Alfredo, John F. Blount, and Percy S. Manchand;
1982; Salvinorin, a New trans-Neoclerodane Diterpene from Salvia divinorum (Labiatae);; J. Chem. Soc. Perkin Trans. I:2505-2508.

Ott, Jonathan;
1993-1994; Personal Communications;;

Ott, Jonathan;
1993; Pharmacotheon; Entheogenic Drugs, Their Plant Sources and History; Natural Products Co..

Reisfield, Aaron S.;
1993; The Botany of Salvia Divinorum (Labiatae);; SIDA 15(3):349-366.

Rooke, Steve;
1993; Personal Communication;; .

Siebert, Daniel J.;
1993-1994; Personal Communications;; .

Siebert, Daniel J.;
1994; Salvia divinorum and Salvinorin A: new pharmacologic findings;; Journal of Ethnopharmacology 43:53-56.

Valdes, Leander J. III, G.M. Hatfield, M. Koreeda, A.G. Paul;
1987; Studies of Salvia divinorum (Lamiaceae), an HallucinogenicMint from the Sierra Mazateca in Oaxaca, Central Mexico;; Economic Botany 41(2)283-291.

Valdes, Leander J. III, Jose Luis Diaz, Ara G. Paul;
1983; Ethnopharmacology of Ska Pastora (Salvia Divinorum, Eplingand Jativa-M);;
Journal of Ethnopharmacology 7:287-312.

Valdes, Leander J. III, W.M. Butler, G.M. Hatfield, A.G. Paul, M. Koreeda;
1984; Divinorin A, a Psychotropic Terpenoid, and Divinorin B fromthe Hallucinogenic Mexican Mint Salvia Divinorum;; Journal Organic Chemistry 49:4716-4720.

Valdes, Leander J. III;
1994; Salvia divinorum and the Unique Diterpene Hallucinogen,Salvinorin (Divinorin) A;;
Journal of Psychoactive Drugs 26(3):277-283.

Wasson, R. Gordon;
1962; A New Mexican Psychotropic Drug from the Mint Family;; Botanical Museum Leaflets 20(1):77-84.

Wasson, R. Gordon;
1963; Notes on the Present Status of Ololiuhqui and the Other Hallucinogens of Mexico;; Botanical Museum Leaflets 20(6):161-193.